85
83
Type: 
Playoff
Season: 
2019/2020
Autore: 

Houston Rockets 85 @ 83 Miami Heat

Recap: 

NBA 360 FINALS - GAME 7

 

Dopo una lunghissima corsa si è arrivati all'epilogo di questa difficilissima stagione, gara 7 delle finals, sinonimo di un grandissimo equilibrio in questa serie finale che ha visto in 6 partite addirittura 2 overtime.

I team sono pronti e la tensione è alle stelle.

L'inizio è pazzesco, i team si conoscono alla perfezione e sorprendersi non è possibile,le difese sono agguerrite e lo dimostrano le prime azioni, stoppate e difese allo stremo con i team e le stelle che faticano tantissimo, Harden si becca due stoppate nei primi due tentativi al fesso, ma lo stesso capita a Doncic ben tenuto da Smart.

Gara in grande equilibrio, a metà partita è +1 Rockets, con questi ultimi sempre a rincorrere con James Johnson che segna tre triple difficilissime che tengono a galla gli ospiti.

Nel terzo quarto, complice un gran quarto di KaT, i padroni di casa cercano di scappare, e i Rockets finiscono a -6.

La difesa sale però di intensità, Adams vuole vincere, e interrompe tre giocate consecutive dei Miami dando il via a tre contropiedi facili con McLemore (scongelato) che chiude per un immediato pareggio dei Rockets.

A inizio 4/4, grazie ad alcune giocate di Miles Bridges (X factor della serie) e rimbalzi di Baynes i Rockets si portano anche a +9.

Mancano 5 minuti, la battaglia è solo all'inizio.

Gli Heat si rifanno sotto, alcune giocate pazzesche di Doncic, tra le quali una in post da 2+1 in testa a un onestissimo Smart, riportano sotto i padroni di casa.

Le difese sono asfissianti, i Rockets devono inventare, Smart prova a gestire l'attacco per variare, si trova la palla in mano, lasciato libero dal palleggio e spara un tripla pensantissima.

Sul lato opposto Pick & Pop per Towns (del possibile pari) ma Kat smarcatissimo sbaglia.

+ 3 Rockets palla in mano, James Johnson prende fallo e sbaglia il primo libero, segna il secondo per il +4 ospite.

Dalla parte opposta, rimessa Heat, Doncic mette un piede sulla riga da tre, segna un canestro difficilissimo ma è +2 Rokctes a 5secondi dal termine.

I Rockets devono solo rimettere in campo e prendere fallo, ma Adams, autore di una gara pazzesca da 16 rimbalzi, 3 steal e 2 block, rimette in campo contro il tabellone nel tentativo di darla ad Harde, palla MIAMI!

Rimessa Heat con Doncic che riceve dove voleva, in punta, riesce a smarcarsi da uno sfinito Smart e tira una bomba da 9 metri per la vittoria, ma la palla non entra (incredibile tiro smarcato) e i Rockets vincono questa incredibile gara 7.

MVP James Harden che segna 29 punti, MVP della serie. 

Nelle pieghe della partita menzioni d'onore per Steven Adams (roccioso su Kat) e Smart (cane da guardia su Doncic), ma anche per James Jonhnson, che con esperienza ha aiutato in maniera decisiva nei momenti difficili con tiri pesantissimi.

Si è sentita in questa serie tra gli ospiti la mancanza di Irving, pluri MVP delle finals e pluri campione NBA.

I Rockets hanno lottato sapendo che questo poteva essere l'anno buono, gli accoppiamenti difensivi erano perfetti e l'attacco ha sempre girato nelle mani di Harden e di tanti comprimari capaci di incidere sui due lati del campo.

UN grazie enorme a Babyshaq, sempre un onore giocare battaglie del genere.